I tornei di videogiochi online sono concorsi a premio?

tornei-videogiochi

 

I tornei di videogiochi online sono attività conosciute e apprezzate in tutto il mondo e negli ultimi anni anche nel nostro paese.
In Italia i tornei di videogiochi sono iniziative che possono essere svolte liberamente ma, in alcuni casi, è possibile che queste rientrino nell’ambito delle manifestazioni a premio.

Nell’articolo di oggi approfondiremo tutti gli aspetti relativi ai tornei di videogiochi online e scopriremo quali adempimenti il promotore deve rispettare per non rischiare lo svolgimento di una manifestazione vietata.

Cosa sono i tornei di videogiochi online e quando li consideriamo concorsi a premio?

I tornei di videogiochi online di cui ci occuperemo in questo articolo sono organizzati come segue:

  1. I concorrenti, o gamers, si sfidano tra loro ad un video game online.
  2. Soltanto coloro che ottengono il miglior punteggio passano al girone successivo.
  3. Gli amministratori del torneo comunicano con i partecipanti, e i partecipanti comunicano tra di loro, attraverso un servizio di chat.

I tornei di videogiochi online  si considerano concorsi a premio – pertanto soggetti alla normativa vigente in materia di manifestazioni a premio – quando il promotore dell’iniziativa pone in palio uno o più premi, solitamente assegnati ai vincitori in base al punteggio di gioco conseguito.

Tornei a premi: che tipo di concorso sono?

I tornei di videogiochi sono concorsi di abilità in cui l’assegnazione dei premi avviene su classifica.

Per comprendere meglio gli adempimenti richiesti per questa tipologia di meccanica concorsuale dobbiamo approfondire i seguenti aspetti:

  1. I concorrenti si sfidano ad un videogioco. Il video game utilizzato per la partecipazione è un videogioco già presente sul mercato.
  2. Ai partecipanti è richiesto di essere in possesso di un account attivo ad un sito che fornisce il servizio di chat utilizzato durante il torneo.
  3. L’assegnazione dei premi avviene in base al punteggio conseguito e quindi alle abilità di gioco.
  4. Sono previste più fasi di eliminazione.

La società produttrice del video game come si configura?

Uno degli aspetti più rilevanti di questa tipologia di concorso riguarda l’utilizzo di un video game per la partecipazione.

Il video game utilizzato nel concorso a premi è, nella maggior parte dei casi, prodotto da società terze.
Si tratta di un videogioco creato per il mercato e non di un videogioco sviluppato appositamente per la meccanica concorsuale.

Per questo motivo la società produttrice del video game non può essere considerata come semplice società responsabile dello sviluppo del sistema di partecipazione bensì come ditta associata al concorso.

Quale ruolo ha la società del servizio di chat?

Per la partecipazione al concorso è richiesto ai concorrenti di essere in possesso di un account attivo ad un sito che fornisce il servizio di chat.

L’essere in possesso di un account presso un sito di società terze è un aspetto affrontato e chiarito dal Ministero dello Sviluppo Economico (MiSE) nell’ambito dei concorsi sui social network.
Il MiSE  stabilisce che nel caso in cui per partecipare ad un concorso:

  • Vi sia un unico canale di partecipazione.
  • Sia favorito – in una fase della meccanica – un canale rispetto ad altri.

Allora il canale in questione deve essere necessariamente associato al concorso.
La società che fornisce il servizio di chat è perciò considerata anch’essa una ditta associata al concorso.

Servizio di chat: come evitare l’associazione

Per evitare l’associazione della società che fornisce il servizio di chat è possibile applicare la formula individuata dal MiSE:

L’associazione non è richiesta purché il concorso sia limitato a coloro che risultino iscritti al social […] prima della data di inizio del concorso.

Pertanto è possibile evitare l’associazione solo se i partecipanti risultano iscritti al servizio di chat prima della data di inizio del concorso a premi.

Dove deve essere allocato il server di partecipazione?

Nei tornei di videogiochi i premi in palio sono assegnati in base al punteggio conseguito dal concorrente dunque in base alle abilità di gioco.

In merito alle operazioni di individuazione dei vincitori e al server del sito di partecipazione, il MiSE specifica che:

Deve essere allocato in territorio nazionale il software che permette di gestire […] sistemi che sfruttano abilità di gioco.

Il server del sistema di partecipazione al concorso deve essere dunque allocato sul territorio nazionale e non è consentito un semplice mirroring dei dati dal server estero al server allocato in Italia.

Quando deve essere effettuato il verbale di assegnazione?

L’art.9 del DPR 430/2001 recita:

Nei concorsi a premio ogni fase dell’assegnazione dei premi è effettuata […] alla presenza di un notaio o del funzionario responsabile della tutela del consumatore e della fede pubblica.

Secondo il suddetto articolo quindi, nel caso di un concorso a premi basato su un torneo, è necessaria la presenza del responsabile della fede pubblica in ogni fase di eliminazione.

Verbale di assegnazione: come evitare la presenza del funzionario?

Per semplificare le fasi di verbalizzazione il MiSE – attraverso le proprie FAQ – ha precisato che la presenza del notaio/funzionario camerale può essere evitata in ogni fase di eliminazione solo se si garantiscono le seguenti condizioni:

  1. Il sistema utilizzato deve essere in grado di tracciare tutte le operazioni svolte.
  2. Le fasi identificabili come semifinale e finale devono essere presenziate dal garante della fede pubblica.

Conclusioni

I tornei di videogiochi online con in palio uno o più premi sono manifestazioni a premio a tutti gli effetti e pertanto soggetti agli  adempimenti burocratici e fiscali richiesti dalla normativa.

Se avete bisogno di una consulenza o di supporto per la vostra prossima iniziativa premiale contattatemi.

 

Articolo precedente
Chi può organizzare una manifestazione a premi?
Articolo successivo
Le manifestazioni a premio e le ONLUS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.

Dichiaro di avere preso attenta visione dell’informativa sulla privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali per le finalità al suo interno ex. Artt. 13-14 Reg.to UE 2016/679
accetto
Vi informiamo inoltre che i Vostri dati anagrafici saranno trattati solo ed esclusivamente da RAFFAELLA STINELLLI o da soggetti espressamene incaricati per l’esecuzione di alcuni dei servizi richiesti e non verranno ceduti a terzi senza un Vostro previo consenso in osservanza GDPR

Menu